BENVENUTI NEL SITO WEB DEL CIRCOLO CULTURALE LANGA ASTIGIANA
 
Langa Astigiana
“Tucc a Teatro” edizione 2013/2014
Avrà inizio sabato 26 ottobre la Rassegna teatrale “Tucc a teatro” in lingua piemontese nel bel Teatro Comunale di Monastero Bormida, giunta alla sua undicesima edizione.Per questa stagione teatrale sono previsti sei spettacoli, cinque commedie e l’ultima serata uno spettacolo di cabaret condotti da altrettante valide compagnie che giungono un po’ da ogni parte del Piemonte. Come sempre ogni serata sarà accompagnata da un ricco e gustoso dopoteatro che vedrà sfilare via via tanti produttori, ristoratori, pro loco che hanno deciso ancora una volta, di darci una mano in questa bella avventura, formula vincente di promozione del nostro territorio (e per questo li ringraziamo tantissimo, non sarebbe “tucc a teatro” senza il favoloso dopoteatro).Un grande grazie va al Comune di Monastero Bormida che ci permette di utilizzare questa bella struttura, tanto ammirata sia dal pubblico, ma soprattutto dalle Compagnie che sempre restano entusiaste di questo bel locale.Ecco le serate.

SINIO

 

sabato 26 ottobre 2013

La Compagnia Nostro Teatro di Sinio

presenta Scapatravajdue atti di Oscar Barile
Trama:

Una commedia inusuale che vuole confrontarsi, in modo brillante e scanzonato, ma anche realistico, con le situazioni e i problemi del mondo di oggi, soprattutto quelli legati al lavoro.
Un tempo, con il nomignolo del titolo, è sempre stato chiamato il fannullone o colui che non ha mai considerato il lavoro come il primo dei suoi pensieri, soprattutto da chi, invece, del lavoro ha fatto una ragione di vita: lo dice sovente anche il protagonista, sino a quando il lavoro diventa un problema anche per lui. Tutto un mondo ed una filosofia di vita in cui ha sempre creduto gli si rivoltano contro in un modo inaspettato, costringendolo a confrontarsi con una realtà che mai avrebbe pensato di dover affrontare e a ricorrere a tutte le sue insospettate doti di fantasia e di inventiva per reinventarsi e tentare di intraprendere nuovi ed inaspettati percorsi.
Il rischio è che anche lui diventi uno “scàpa-travaj”.

Dopoteatro con: il miele dell’azienda agrituristica “Zabaldano” di Cessole, la robiola di Roccaverano dop della Cooperativa Agricola “La Masca” di Roccaverano, i salumi della Macelleria Fratelli Merlo di Monastero Bormida, i vini delle aziende vitivinicole “Pianchetto” di Bocchino Daniela e “Cascina Piancanelli” entrambe di Loazzolo, sarà presente la Pro Loco di Monastero Bormida che proporrà la famosa “Pucia”; gli attori saranno serviti anche con le gustosissime pizze del Ristorante Pizzeria “Da Franino” di Loazzolo.

CARAGLIESE

Sabato 16 novembre 2013

la Compagnia “Il Piccolo Teatro Caragliese” di Caraglio

presenta “Dòp mesdì a l’è mej!”

regia di  Enrico Giuseppe Riba (Titolo originale “Two into one” di R. Cooney – “Se devi dire una bugia dilla grossa” Trad. Maria Teresa Petruzzi – Su gentile concessione Concessionari Associati- Roma)

Trama:

Partiamo dal titolo …dòp mesdì a l’è mej! (cosa? Questo lo scoprirete a teatro) versione piemontese curata da Ezio Alciati della fortunatissima commedia di Ray Cooney “Se devi dire una bugia dilla grossa” magistralmente portata in scena da Johnny Dorelli.
La commedia è ambientata ai nostri giorni in un prestigioso albergo affollato, un incontro galante ed uno scambio d’identità, sono le premesse che portano Riccardo De Mitri (assessor a la Region) a convincere il suo segretario Mario Girini ad organizzargli un appuntamento con l’amante Susanna, il tutto a discapito della Signora Natalia, moglie dell’assessore De Mitri. Quest’ultima, certa che il marito abbia importanti questioni politiche da sbrigare, ne approfitta per gettarsi nelle braccia dell’imbarazzatissimo segretario, il quale, per salvare carriera ed onore, tenta goffamente di gestire le varie situazioni.
La bizzarria del caso vuole che la storia si sviluppi in due camere prenotate separatamente ma che risultano poi essere pericolosamente vicine, coinvolgendo i protagonisti in una sequenza di equivoci colpi di scena a cui si aggiungono molteplici personaggi quali il direttore dell’albergo, la sua segretaria, il cameriere cinese, la cameriera spagnola, l’avversaria politica di Riccardo, la curiosa capogruppo dell’opposizione Lilly Merloni (alloggiata nella camera attigua) ognuno interprete di divertenti gags, battibecchi e situazioni strampalate.Il paradosso raggiunge l’apice quando il marito di Susanna si presenta anche lui nell’albergo, naturalmente ad insaputa della moglie, gettando ancora più scompiglio ed accompagnando tutti verso un finale a dir poco esilarante.

Dopoteatro con: la robiola di Roccaverano dop dell’azienda agricola “Buttiero e Dotta di Roccaverano, il miele, le marmellate e le composte dell’Azienda Agricola “La Virginia” di Barbara Chiriotti di Cassinasco, le pizze e le focacce del CaldoForno Francone di Monastero Bormida, i vini delle aziende vitivinicole Paolo Marengo di Castel Rocchero e Vico Maurizio di Montabone, sarà presente la Pro Loco di Montabone che proporrà le profumatissime torte alla nocciola; gli attori saranno serviti con i piatti preparati dall’Agriturismo “San Desiderio” dei Fratelli Merlo di Monastero Bormida.

BERTAVELA

Sabato 14 dicembre 2013

la Compagnia “La Bertavela” di La Loggia

presenta “Agenssia Matrimonial”

tre divertentissimi atti di Franco Roggero con la regia Dino Nicola

Trama:

La titolare dell’agenzia matrimoniale “cuori solitari”è’ in crisi perchè accanto al suo ufficio è stata aperta un’attività di pompe funebri, che le allontana i clienti.
Discussioni si intrecciano tra i clienti desiderosi di trovare l’anima gemella  e le dimenticanze più o meno volute di casse da morto e corone di fiori lasciate fuori dell’uffici… I  personaggi sono curiosi e divertenti e quando la forza e l’astuzia delle donne sembra prevalere sull’ingenuità degli uomini, che inizialmente soccombono al fascino femminile, questi si riscattano con un finale a sorpresa. Un bel gioco delle parti con la descrizione dell’animo umano in una divertente e variopinta girandola di personaggi tutti presi dalla realtà.

Dopoteatro con: le robiole di Roccaverano dop dell’azienda agricola Blengio Giuliano di Monastero Bormida, i salumi della Macelleria “Da Carla” di Bistagno, i vini, le marmellate e le mostarde dell’azienda agricola Gallo di Gallo Giovanni di Montabone, i vini dell’azienda vitivinicola Sessanea di Monastero Bormida, sarà presente il Gruppo Femminile dei Volontari della Croce Rossa che preparerà le gustose focacce; gli attori saranno serviti con i piatti del Ristorante “Il Giardinetto” di Sessame.

 

TREDIPICCHE

 

Sabato 18 gennaio 2013

la Compagnia “Tre di Picche” di Fiano

presenta “Mi….e ‘l Balengo!”

due atti tutti da ridere degli Autori Mariuzzo, Trombin e Voerzio, regia di Marco Voerzio

Trama:

Alberto Martini, un piccolo editore televisivo locale, un sabato al mese, organizza con i suoi amici una cena a premio, dove ognuno ha l’obbligo di invitare  un perfetto “Balengo”. Vince, ovviamente, chi porta il più “Balengo” di tutti. Alberto non vede l'ora di presentare a tutti Camillo Bignola, il suo invitato particolare di quella sera, un oscuro impiegato del municipio di Torino, a suo dire un “Balengo Totale”, nonché campione mondiale di “Balengaggine”.  Ma ciò che non si aspetta è che Camillo è maestro nel seminare intorno a sé le peggiori catastrofi e sarà in grado di ribaltare le sorti della contesa fino minare le certezze che il malcapitato Alberto aveva fino a quella infausta sera!

Dopoteatro con: la robiola di Roccaverano dop dell’azienda agricola Marconi di Monastero Bormida, il miele, le marmellate, le mostarde dell’azienda agrituristica di Paola Ceretti di Monastero Bormida, i salumi della macelleria “Da Giorgio” di Bubbio, i vini delle aziende vitivinicole “Borgo Maragliano” di Galliano Carlo di Loazzolo e Fratelli Bosco di Sessame, sarà presente la Pro Loco di Bubbio che presenterà la famosa Polenta fatta con il mais ottofile. Gli attori saranno serviti con i piatti dell’Agriturismo Bodrito di Vesime.   

CARRU'

Sabato 1 febbraio 2013

la Compagnia La Nuova Filodrammatica Carrucese di Carrù presenta
Pignasecca & Pignaverde

commedia brillante in tre atti ( e un quadro) di Emerico Valentinetti taglio registico Massimo Torrelli

Trama:

La commedia, cavallo di battaglia di Gilberto Govi, venne a lungo presentata a teatro e nel dopoguerra venne ridotta cinematograficamente col titolo “Che tempi”. È ambientata negli anni trenta quando la vita, il denaro, i matrimoni, la gestione degli affetti erano ben diversi da quelli attuali. Racconta di due cugini avarissimi, uno più vecchio l’altro più giovane,  che la gente ha scherzosamente soprannominato Pignasecca e Pignaverde. Il primo vorrebbe dare la figlia in sposa al cugino, per non perdere la dote e accrescere il patrimonio, ma la figlia Amalia è ancora segretamente innamorata di Eugenio, il primo amore, emigrato in argentina. Prevarranno l’amore e i buoni sentimenti oppure l’avarizia e l’insaziabile cupidigia?

Dopoteatro con: i dolci della Pasticceria Cresta di Bubbio, i formaggi tipici di Massimo Perrone di Asti, la polenta dell’azienda agricola Muratore Gianfranco di Bubbio, le composte, le confetture, le mostarde dell’azienda agricola “Ca ‘d Baldo” di Mariangela Torelli di Bubbio, i salumi della Bottega dei Sapori di Loazzolo, i vini delle aziende vitivinicole Cascina Gard-in di Leardi Alberto di Loazzolo e Gamba Lorenzo Angelo di Sessame, la Pro Loco di Cessole preparerà le famose Frittelle. Gli attori  saranno serviti con i piatti del Ristorante “Madonna della Neve” di Cessole.  

SANCARLESE

 

Sabato 22 febbraio 2013

la Compagnia
“Filodrammatica Sancarlese”
di San Carlo CAnavese
presenta
uno spettacolo di cabaret dal titolo
“ Poesie e drolarie…”
Vijà piemonteisa

a cura di M. Canova e S. Coriasso

La romantica, divertente e a tratti un po’ malinconica interpretazione di brani poetici e licenziose fantasie offerta a parenti e amici tra le mura delle vecchie stalle… nelle sere del tempo che fu…

Dopoteatro con: i dolci della Pasticceria “La Dolce Langa” di Vesime, le marmellate, le composte, gli stuzzichini dell’azienda agrituristica “Tenuta Antica” di Cessole, i salumi della macelleria “Da Carla” di Vesime, i formaggi dell’azienda agricola “Ca Bianca” di Loazzolo, i vini delle aziende vitivinicole Vittorio Marrone di San Giorgio Scarampi e Monteleone di Monastero Bormida. Il  Gruppo Alpini di Monastero Bormida non mancherà di stupirci con qualche buon manicaretto.Gli attori saranno serviti con i piatti del Ristorante “La Sosta” di Montatone e dell’Agriturismo “Case Romane” di Loazzolo.  

Non ci resta che darvi appuntamento nel teatro a Monastero Bormida.

Circolo Culturale Langa Astigiana
I diritti sono riservati, come da legge sul Diritto d'Autore n. 518 del 1992 e successive modifiche. Nessuna parte di questo sito potrà essere riprodotta e archiviata in sistemi server diversi da quelli voluti dall'autore.
Privacy, questo sito non  registra i visitatori che transitano nelle varie pagine e dichiara di non conservare traccia delle statistiche d'accesso nella stretta osservanza dell'anonimato dei visitatori stessi.